Assicurazione auto, tempi duri da ottobre

assicurazioneSaranno duri, durissimi, i tempi per coloro i quali non sono in regola con il pagamento del bollo e dell’assicurazione auto. Se infatti fino ad oggi le telecamere posizionate ai margini delle zone a traffico limitato servivano principalmente per verificare che nessuno dei non autorizzati possa entrare nelle stesse aree, e se gli autovelox servivano fondamentalmente a sanzionare chi andasse troppo veloce, ora le stesse telecamere saranno in grado di comprendere chi è o meno in regola con il bollo e con l’assicurazione auto e, di conseguenza, consentire una più facile multa, attraverso la lettura della targa.

Il sistema – già utilizzato dalla polizia municipale, ma in corso di graduale diffusione – ha l’intuibile scopo di limitare le frodi e garantire una migliore sicurezza collettiva. Ma cosa cambia nel dettaglio?

La novità è piuttosto ricca: attraverso questo nuovo sistema “intelligente”, da ottobre in poi non sarà più necessaria la verifica di un agente o di una pattuglia per poter effettuare le verifiche sul bollo e sulle assicurazioni auto, considerando che il tutto sarà demandato a una semplice telecamera.

Leggi anche: Calano i prezzi delle assicurazioni al sud

La conseguenza è sotto gli occhi di tutti. Se già nel corso degli ultimi anni il numero di chi non assicura la propria auto è cresciuto in modo significativo (secondo l’Ania la platea di auto non assicurate sarebbe almeno pari a 3,5 milioni di unità, 8 auto su 100, con punte di 13 su 100 nel Mezzogiorno – contro una media di 4 su 100 nel resto d’Europa), è presumibile che le multe fioccheranno copiose, soprattutto se la novità sarà applicata pedissequamente dalle amministrazioni locali.

Entro il 18 ottobre, infatti, tutte le telecamere posizionate nelle città e nelle autostrade dovranno essere in grado di poter comunicare se un veicolo è o meno assicurato. Una novità tecnologica che potrebbe tramutarsi in un vero e proprio salasso per chi, fino ad oggi, è riuscito a scampare al pagamento del bollo e delle polizze assicurative auto confidando sulla fortuna di non incappare su agenti di pattuglia…

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi