Auto del futuro: sarà super personalizzata!

flusso_2-1024x683Giunge dall’Italia, dalla startup trentina Bermat srl, una delle idee più innovative dell’anno in materia di quattro ruote. Talmente innovativa da permettere all’azienda italiana di poter vincere il premio di Car Innovation 2016, grazie alla presentazione di una piattaforma software online che consente di creare auto personalizzate a 360 gradi.

L’idea dell’azienda cui fa capo Matteo Bertezzolo, fondatore e amministratore delegato, è tanto semplice quanto accattivante: una piattaforma software e hardware, fruibile online, che permette di creare auto personalizzate. Sarà dunque possibile scegliere ogni dettagli di design, di finitura e di performance, andando a rendere la propria auto sempre più unica.

“Per me l’automobile non è un semplice mezzo di trasporto ma anche e soprattutto la proiezione del proprio stile sul mondo esterno, è un accessorio che fa risaltare la persona. Oggi sempre più persone vogliono distinguersi e avere un’auto che faccia risaltare la loro personalità, non si accontentano più di quello che il mercato offre” – ha dichiarato il fondatore del progetto al quotidiano Il Corriere della Sera.

Ma come funziona? La prima fase del funzionamento della nuova tecnologia permette di realizzare in tempo reale le carrozzerie in 3D printing, in maniera tale che possano essere ridotti i tempi della filiera produttiva e avere un riscontro immediato sulle varie personalizzazioni. Successivamente si passa alla fase con sfruttamento della tecnologia metal additive, che consentirà di creare da zero le componenti del telaio che andranno a formare la base dell’autovettura. “Il nostro obbiettivo è creare auto personalizzabili a 360 gradi. – ha detto orgoglioso Matteo Bertezzolo – Vogliamo posizionarci nel settore delle sport car premium, con prezzi competitivi e non superiori alle altre auto della stessa fascia”.

Per quanto concerne il debutto di tale mix di tecnologie, è possibile che il progetto – ancora in fase di ingegnerizzazione – possa vedere la realtà nel 2018.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi