Auto Show Ginevra 2018: le 10 auto di lusso più attese

Il Salone dell’auto di Ginevra è sicuramente uno degli eventi automobilistici più attesi dell’anno. E anche nel 2018 l’hype non manca di certo, in un contesto che è probabilmente nel suo genere: lo show si svolge infatti in Svizzera, Paese che non ha la propria industria automobilistica, e che proprio per questo motivo non sembra essere influenzata da un sentimento nazionalista che spesso governa le esibizioni automobilistiche (il riferimento corre a quelle americane, ma non solo).

Ma quali sono le 10 auto di lusso che saranno lanciate nei prossimi giorni e che probabilmente vorreste avere nel vostro garage?

AUDI A6

Con la sua quinta generazione, la nuova A6 fa il suo debutto al Salone dell’automobile di Ginevra 2018, sia in versione berlina che come estate. Riprendendo il suo posto sotto la A8, la A6 trae molta ispirazione dalla sua “collega”, e con Audi che distribuirà il nuovo modello anche nelle versioni della berlina nella S6 e nella RS6.

BMW M8 e X4

Naturalmente a Ginevra non può mancare BMW, che ha lavorato molto duramente per poter rendere M8 un suo nuovo fiore all’occhiello. L’attesa è soprattutto sulla nuova Coupé della Serie 8, e non è escluso che faccia capolino anche una Gran Coupé a quattro porte. A Ginevra anche il SUV X4 di BMW, una sorta di X6 in versione ridotta, per renderla più economica.

FERRARI 458 PISTA

La Ferrari presenta una versione speciale della 458 e, sebbene la maggior parte di questi modelli siano già stati venduti (come spesso accade per le creazioni del Cavallino Rampante), si tratta ancora di uno dei lanci più attesi del 2018. La 458 Pista porta in dote ulteriori 49 CV e 12 Nm in più di coppia rispetto al V8 turbocompresso da 48 litri della 488 GTB. Perde inoltre 90 kg di peso con un uso estensivo della fibra di carbonio. I risultati ottenuti sono incredibili: 0-62 mph in 2,9 secondi; 0-124 mph in 7,6 secondi.

ITALDESIGN ZEROUNO

Il ritorno della Italdesign, al Salone di Ginevra con una versione della Zerouno Coupé. Lo Zerouno, che ha segnato la ripartenza di Italdesign, è stata accolta con molto clamore. È noto che il coupé prenderà in prestito la marcia da Audi R8 V10 Plus, con integrazione nel telaio in fibra di carbonio e alluminio. La supercar su misura è anche rivestita in pannelli di carrozzeria in fibra di carbonio con un pacchetto aerodinamico aggressivo.

JAGUAR I-PACE

Il nuovo SUV I-Pace della Jaguar, che sostituisce la tradizionale sigla Jaguar delle auto con il marchio SVR, è sicuramente uno dei modelli più attesi, in grado di erogare una potenza di ben 394 CV dalla sua installazione completamente elettrica . È probabile che il SUV possa garantire un’accelerazione 0-100 in 4,8 secondi.

LAMBORGHINI HURACAN PERFORMANTE SPYDER

Ecco una nuova Lamborghini. E, dunque, una nuova bella notizia, arricchita dal marchio Performante e da quello legato alla Spyder.  La Huracan Spyder come la coupé avrà un motore V10 da 631 cavalli che aziona tutte e quattro le ruote tramite una trasmissione a doppia frizione.

LEXUS UX

Lexus arricchisce la propria line-up SUV con la nuova Lexus UX. La RC300h è presente al salone dell’automobile di Ginevra con la F-Sport Black Guise.

MERCEDES BENZ CLASSE C GT 4 PORTE

La nuova vettura GT a quattro porte di Mercedes-AMG utilizzerà il powertrain EQ Power + ibrido, con una potenza vicina a 800bhp. Ancora da Mercedes arriverà il nuovissimo A-Class, con nuovi motori, telaio e sistema di infotainment, affiancato dalla Classe C aggiornata, con nuova tecnologia e una lunga serie di optional.

MC LAREN SENNA

La McLaren Senna è l’ultima auto sportiva della casa automobilistica britannica, il cui nome – ovviamente – rende omaggio al famoso pilota di Formula 1 degli anni ’80 e ’90. La nuova McLaren Senna condivide le sue basi con il modello 720S già esistente in commercio, e sarà disponibile in sole 500 unità. Dotata di motore turbo V8 da 4,0 litri con doppio turbocompressore adatto a fornire potenza massima di 789 CV, ha una coppia di 800 Nm.

TOYOTA SUPRA

Grande curiosità intorno alla Toyota Supra, che l’intero mercato automobilistico si aspetta di vedere in versione definitiva al Salone svizzero. Che cosa sarà mai?

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *