Che cos’è Open Automotive Alliance

Open Automotive Alliance

Le nuove frontiere del progresso: Open Automotive Alliance

Già in un precedente articolo, vi comunicammo quelle che sono le future intenzioni di Google di entrare nel mondo delle automobili e di lanciare sul mercato delle vetture “prive” di guidatore.

Come vi spiegammo al tempo, infatti, le Google Car (che a detta di Sergey Brin possono percorrere ben 50.000 km senza alcun bisogno della mano dell’uomo), sono “realizzate grazie ad un sistema computerizzato che sfrutta determinati sensori per la guida e la gestione degli ostacoli”. Di conseguenza, “dovrebbero essere estremamente sicure su strada e potrebbero diminuire, così, un numero di incidenti e un tasso di mortalità purtroppo ancora molto alti” (continuate a leggere le restanti informazioni sul nostro precedente articolo).

Ad oggi, invece, torniamo a parlare di Google e introduciamo quello che è stato recentemente annunciato con il nome di Open Automotive Alliance.

Open Automotive Alliance

In cosa consiste l’Open Automotive Alliance e perché è così innovativo

Scendendo nei dettagli, l’Open Automotive Alliance è una speciale piattaforma per la fruizione, in auto, delle tecnologie Android.

Realizzato in collaborazione con Audi, Honda, Nvidia, General Motors e Hyndai, dovrebbe essere disponibile già tra qualche mese e renderà l’interazione a bordo sempre più intuitiva e funzionale.

A tal proposito, l’Open Automotive Alliance consentirà al guidatore di conoscere passo passo quanto concerne la sua auto e le condizioni della strada e farà sì che egli possa usufruire di servizi interessantissimi e assolutamente iper-tecnologici (oltre, ovviamente, alle applicazioni che da molto tempo accompagnano già i sistemi di infotainment a bordo).

Open Automotive Alliance

Saranno sempre più interattivi e tecnologici gli automobilisti che usufruiranno dell’Open Automotive Alliance

Non solo “divertimento” e interazione, ovviamente, saranno alla base dell’utilità di Open Automotive Alliance a bordo. A giovare molto delle tecnologie presenti, infatti, sarà anche la sicurezza dell’auto e, ovviamente, dell’automobilista, che potrà essere costantemente aggiornato sulle condizioni della vettura su cui viaggia.

 

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *