Check up dell’auto prima di mettersi in viaggio! pt.5

Quì parte 4.

Siamo arrivati al quinto appuntamento della nostra rubrica sui Check up per la nostra auto.
Se siete arrivati fin qui potrete affermare di avere un’auto quasi a puntino, ma si sa, l’imprevisto è sempre dietro l’angolo, quindi vediamo quali sono gli ultimi controlli necessari per essere certi di viaggiare in sicurezza.

Tra i check up più importanti non va sottovalutato l’impianto di raffreddamento. Il motivo è semplice, se non volete fondere il motore, questo dovrà raffreddarsi, e perché ciò avvenga è indispensabile che l’impianto di raffreddamento funzioni alla perfezione!
Vediamo insieme quali sono i controlli necessari.

Come prima cosa possiamo verificare il livello del liquido refrigerante. Se non dovesse essere completamente pieno o poco meno, rabboccare con la stessa tipologia di liquido fino a riempire la vaschetta.
Se invece il liquido ha più di 5 anni, sostituirlo con del liquido nuovo.

Un’altra cosa molto importante è verificare che non vi siano ostruzioni davanti al radiatore che possano diminuirne l’afflusso d’aria. Spesso infatti le foglie tendono a posizionarsi davanti al radiatore, rendendolo meno efficiente e compromettendone il raffreddamento, con consecutivo aumento della temperatura di esercizio del motore, che potrebbe anche surriscaldarsi.

Un terzo check up che potrebbe sembrare quasi banale ma che non va sottovalutato è quello di assicurarsi il corretto funzionamento della ventola! Per farlo basterà far scaldare il motore e controllare che la ventola entri in funzione, e che non produca rumori anomali.

Avete eseguito tutti i controlli ma nonostante tutto non siete soddisfatti della temperatura del motore della vostra auto? Potrebbe allora essere una buona idea controllare il termostato.
Citando Wikipedia:Un termostato è un componente costituito da un interruttore la cui azione on-off (chiuso-aperto) è comandata da una variazione di una temperatura di un elemento sensibile che è parte del componente stesso.”
Va da se che se questo elemento è regolato male, tenderà ad aprirsi troppo tardi o al contrario troppo presto, portando l’auto ad avere temperature di esercizio errate!

Eseguire un check up anche del termostato quindi, può rivelarsi la soluzione definitiva ai problemi di temperatura dell’auto, qualora questi dovessero rivelarsi errati anche dopo aver eseguito il controllo del radiatore e delle sue ventole, nonché del liquido refrigerante ivi contenuto!

Abbiamo concluso per questo capitolo della nostra rubrica dedicata ai check up! Continuate a seguirci!

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi