Incentivi auto elettriche 2014, a chi sono destinati e come funzionano

incentivi-auto-2014Nel corso degli ultimi mesi del 2013, si parlava con grande insistenza degli incentivi auto elettriche 2014 con la modalità bonus-malus, già vista dai nostri cugini transalpini: un sistema del tutto innovativo, che andrebbe finalmente a premiare le vetture maggiormente ecologiche, andando a penalizzare le auto che inquinano di più.

Questo nuovo sistema di incentivi bonus-malus prenderebbe in considerazione le emissioni di CO2 che vengono prodotte dalla vettura nel corso del ciclo di omologazione.

Incentivi auto elettriche 2014: qual’è il limite da non superare?

Cerchiamo di capire chi potrebbe usufruire degli incentivi auto elettriche 2014: i contributi hanno lo scopo essenziale di aumentare l’acquisto di auto più ecologiche, caratterizzate da un’alimentazione alternativa e con una minore emissione di CO2: quindi, vanno bene auto ibride,  piuttosto che a idrogeno o a biometano, con motore a gpl, a metano o ancora vetture con propulsore elettrico, l’importante è che non abbiano un’alimentazione a benzina o a gasolio.

Il limite di emissioni di CO2 da non superare è pari a 120 grammi al chilometro.

Incentivi auto elettriche 2014: qual’è l’obiettivo?

Lo scopo della distribuzione di tali contributi è ben preciso: gli incentivi auto elettriche 2014 vengono, infatti, pagati direttamente da chi compra auto dalla maggior potenza e con consumi maggiori; in questo modo, gli incentivi auto elettriche 2014 non devono essere tirati fuori direttamente dal portafoglio dello Stato, ma sono gli stessi cittadini a sostenerne l’onere.

L’unico dubbio permane sul momento in cui verranno messi a disposizione gli incentivi auto elettriche bonus-malus: una circolare datata 30 dicembre 2013 sanciva la sospensione dell’operatività della piattaforma di prenotazione dei contributi, dal 1 gennaio 2014 fino a data da definirsi.

Ovviamente, però, è importante prestare la massima attenzione ad ogni novità in riferimento agli incentivi per le vetture elettriche e l’invito è quello di tenersi sempre aggiornati: infatti, appena la piattaforma verrà riattivata, il tempo per poterne usufruire sarà davvero ridotto ai minimi termini e ci si dovrà sbrigare.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *