Peugeot 108: Test drive! pt.2


(Fonte: www.ahw308.blogspot.it)

Quì parte 1.

Una cosa che va però sottolineata riguardo questa nuova Peugeot 108 è che seppure è massiccia la presenza di materiali economici come in quasi tutte le citycar, l’assemblaggio risulta davvero buono e non lascia spazio a critiche verso il modello che lascia in mano una sensazione di un buon assemblaggio e di solidità generale.

Per quanto riguarda gli allestimenti questa nuova Peugeot eccede un pò sia in un senso sia nell’altro a seconda dell’allestimento scelto.
Se infatti scegliendo il più ricco (Allure – ndr) vi ritroverete davanti ad una strumentazione estremamente completa dotata di un ottimo, sebbene un pò lento, sistema di infotainment e Mirror Screen per gestire dallo schermo Touchscreen le funzioni principali del vostro smartphone e di sedili in pelle riscaldati, con le versioni minori le mancanze si fanno piuttosto invadenti arrivando a togliere anche il contagiri!

Andiamo ora a vedere come si comporta l’auto per quanto riguarda il lato di guida:
lo sterzo è sincero e unito al peso ridotto della vettura (solo 840kg per la 1000cc – ndr), garantisce a quest’ultima una buona vivacità e prontezza nell’ingresso in curva.
Questa prontezza va però a stridere con le ruote piccole e vicine tra loro, con un passo davvero corto – d’altronde si parla pur sempre di una citycar – che rendono la Peugeot particolarmente delicata e sensibile ad un’improvviso stop dell’erogazione del carburante con il retrotreno che sembra scomporsi e uno spostamento dei pesi che farà soffrire non poco l’auto. In vostro aiuto verrà però l’elettronica – lascio giudicare a voi se ciò sia un bene o un male – che si preoccuperà di calmare l’auto non appena la situazione diverrà troppo calda.Nel mistro la piccola di casa Peugeot se la cava piuttosto bene, ma complice l’assetto morbido soffre di un po di rollio, sebbene garantisce sempre un appoggio sicuro sull’anteriore.

L’abitabilità risulta invece abbastanza ostica come è logico aspettarsi da una citycar, con poco spazio per i passeggeri sul sedile posteriore e ancor meno per i bagagli che si limitano alla capienza di una valigia grande e qualche altra borsa di piccolo taglio. Se siete abbastanza alti dietro potreste trovarvi con le ginocchia schiacciate e la testa pericolosamente vicina al tettuccio dell’auto, tuttavia non ci sono problemi per quanto riguarda la larghezza, almeno finché si rimane in due sui sedili posteriori!

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *