Scopriamo insieme la nuova Porsche Macan! pt.1

Negli ultimi anni la Porsche ha ampliato profondamente la propria gamma, rinnovando i modelli presenti come la storica 911 e aggiungendone degli altri come nel caso della Cayman e della Porsche Cayenne, fino a giungere a proporre ben 7 differenti modelli!

Proseguendo su questa linea Porsche ha deciso di presentare il nuovo “Macan” che racchiude tutta la potenza dell’ingegneria tedesca in un SUV sportivo di medie dimensioni. Scopriamo insieme cosa ha da offrirci questo piccolo grande SUV.

La prima impressione che si ha sedendosi a bordo del Macan è quella di trovarsi in una vera auto sportiva. Se non fosse per la posizione di guida obbligatoriamente alta e per le dimensioni generosa del modello, il confronto con la 911 sarebbe impressionante anche per i puristi del marchio teutonico. A bordo del nuovo Macan infatti i puristi ritroveranno tutte quelle caratteristiche che hanno fatto la fortuna del marchio Porsche negli anni, come il motore generoso e il telaio da supersportiva che garantisce un ingresso in curva preciso e diretto, ma soprattutto veloce!
Il baricentro basso per la categoria garantisce infatti un’ottima stabilità anche nelle curve più difficili e non fa mai scomporre la macchina anche quando il guidatore si concede qualche correzione di troppo.

A differenziarla dalle supercar dure e pure è invece il comfort all’interno dell’abitacolo che ben si presta all’uso di tutti i giorni, con interni lussuosi e curati. Niente lamiere a vista o sedili comet, comodità e velocità su questa Porsche sembrano andare di pari passo!

La Porsche Macan mette le carte in chiaro sin dall’inizio, dal nome per l’esattezza, che in indonesiano significa “Tigre”, rispecchia immediatamente le linee ed il tratto stilistico dell’auto.
L’aspetto generale è filante e agile, e la fiancata muscolosa rende l’auto uno squalo pronto a mordere l’asfalto. Il rfrontale, che richiama un pò quello della sorella maggiore Cayenne, si dimostra subito aggressivo e prominente grazie al cofano motore sporgente e l’ampio parabrezza.
Nel posteriore trovano spazio i proiettori sfuggenti che si sviluppano in senso orizzontale come nella 918 Spyder e un lunotto posteriore particolarmente spiovente e dotato di spoiler a rimarcare ancora una volta la linea grintosa e sportiva di questa nuova Porsche!
Completano l’opera gli estrattori d’aria e l’impianto di scarico sportivo.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *