Un successo sempre in crescita: il motore a 3 cilindri

motore a 3 cilindri

Il successo dirompente del motore a 3 cilindri

Se un tempo il motore a 3 cilindri non attirava granché le attenzioni di automobilisti e case costruttrici, oggi lo splendido propulsore di cui sopra è rivalutato alla grande e, giorno dopo giorno, sempre più desiderato (dai primi) e commercializzato (dai secondi).

(Ri-)messo a punto e fortemente migliorato sia per quanto riguarda le prestazioni che per quanto concerne la qualità, il motore a 3 cilindri consente consumi piuttosto parchi ed emerge come il propulsore dei sogni di una gran quantità di automobilisti ed esperti del settore.

motore a 3 cilindri

Sempre di più sono le auto che montano un motore a 3 cilindri

Sulle pagine di questo blog, abbiamo spesso parlato di quelli che sono gli interventi che le più importanti case automobilistiche mettono periodicamente a punto per evitare i consumi, abbattere gli sprechi e limitare l’immissione di CO2 nell’aria che respiriamo.

Dalle auto elettriche al Drive-e, passando per tutti gli ecoincentivi messi a disposizione dal Governo, numerose sono le possibilità di scelta per chi intende incidere poco (e il più positivamente possibile) sull’ambiente che lo circonda.

Da oggi, e da ora in poi sempre di più, sarà possibile optare anche per un’auto dotata di motore a 3 cilindri. Ecologico, ma non per questo meno prestante.

motore a 3 cilindri

Un esempio di motore a 3 cilindri: l’1.0 Ecoboost

Come accennato in qualche precedente post, un meraviglioso esempio di motore a 3 cilindri è rappresentato dal nuovissimo ed eccezionale 1.0 Ecoboost (cui come saprete sono andati i titoli di “International Engine of The Year”, “Best New Engine” e “Best Engine Under 1.0 litre”).

Sicuro e affidabile, il motore a 3 cilindri 1.0 Ecoboost è silenzioso e funzionale, disponibile in varie versioni.

Per fare un esempio, Ford ha dotato la sua Fiesta di una versione turbo da 100 o 120 CV e di una versione aspirata da 65 oppure 80 CV.

I consumi? Il 100 CV summenzionato, per dire, dovrebbe emettere soli 109 grammi di CO2 ogni km percorso! Un gioiellino.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *