Cosa fare in caso di smarrimento del certificato di proprietà

certificato di proprietàIl certificato di proprietà del veicolo rappresenta un documento fondamentale, del quale sarebbe bene avere grande cura. Ma cosa fare in caso di smarrimento di questo documento, o del foglio complementare?

Iniziamo subito con il ricordare che nelle ipotesi di furto, smarrimento o distruzione del certificato di proprietà o del foglio complementare, occorre richiedere quanto prima il rilascio di un duplicato all’unità territoriale dell’ACI – PRA (Pubblico Registro Automobilistico). Una accortezza che ci sentiamo di suggerirvi anche nelle ipotesi in cui il certificato di proprietà sia presente e integro, ma sufficientemente deteriorato da rendere illeggibili tutti o parte dei dati in esso presenti.

Stabilito quanto precede, evidenziamo come il duplicato del certificato di proprietà debba essere richiesto dall’intestatario del veicolo o da persona incaricata dall’intestatario dietro esplicita delega: in quest’ultimo caso, infatti, oltre alla documentazione dell’incaricato, dovrà essere allegata anche la delega / mandato rilasciata dall’intestatario del veicolo, e la fotocopia del documento di identità o di riconoscimento dell’intestatario.

Al fine di ottenere il rilascio del duplicato, sarà inoltre necessario portare al PRA:

  • la denuncia di furto, di smarrimento o di distruzione del certificato di proprietà o del foglio complementare, così come resa alle autorità di Polizia o dichiarazione sostitutiva di resa denuncia. Anche in questo caso, ricordiamo che la denuncia può essere presentata anche da una persona diversa dall’intestatario del veicolo. Segnaliamo altresì che la denuncia non è necessaria se il certificato di proprietà o il foglio complementare sono stati completamente deteriorati
  • il certificato di proprietà o il foglio complementare (qualora presenti, pur deteriorati)
  • il modello NP3C, in doppio originale, compilato e sottoscritto dall’intestatario. Evidenziamo come il modello sia in distribuzione gratuita presso gli STA delle unità territoriali ACI (PRA) e degli uffici provinciali della Motorizzazione Civile (UMC)
  • la fotocopia di un documento di identità in corso di validità dell’intestatario

Per quanto infine concerne i costi determinati dal rilascio del duplicato del certificato di proprietà, esistono commissioni di riconoscimento relative agli emolumenti dell’ACI per 13,50 euro, e imposta di bollo per 48 euro (dovuta solo in caso di richiesta del duplicato per deterioramento). Vi potrebbero inoltre essere dei sovrapprezzi qualora la procedura sia eseguita da un intermediario (es. agenzia pratiche auto).

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi