Scatola nera, rivoluzione a metà

scatola neraSecondo quanto affermano le statistiche più recenti, in Italia sono tre milioni e mezzo le scatole nere installate sulle automobili. Uno strumento particolarmente propenso a disciplinare con maggiore coerenza il rapporto tra automobilisti e compagnie assicurative, supportato e sostenuto con l’obiettivo di ridurre il costo delle polizze Rc Auto.

Tutto bene dunque? Non proprio, perché in seguito alla decisione del Tar del Lazio con la quale si annulla l’unico regolamento dei ministeri delle Infrastrutture e dello Sviluppo Economico che potesse disciplinare sconti significativi per i clienti che decidevano di farsi montare a bordo dell’automobile dispositivi in grado di monitorarne i movimenti – stabilendo tra l’altro che i costi di installazione, di disinstallazione o di trasferimento sarebbero dovuti rimanere a carico delle compagnie di assicurazione – la partita ritorna al punto di inizio.

Il provvedimento prevedeva infatti che a dare attuazione alle norme dovesse essere un decreto interministeriale, chiamato a fissare gli standard tecnici dei dispositivi. In attesa del decreto, però, il Tar ha stabilito che il provvedimento dei ministeri di Trasporti e Infrastrutture e dello Sviluppo Economico è da considerare nullo.

La conseguenza è presto detta: oggi non si ha più a disposizione una legge cui fare riferimento, e teoricamente fin da subito le compagnie assicurative potrebbero scegliere di far pagare ai clienti i costi di installazione delle scatole nere o, ad esempio, non rinnovare gli sconti applicati finora.

Insomma, uno dei settori che doveva contraddistinguere maggiormente l’evoluzione del comparto delle quattro ruote, con declinazione assicurativa, rimane sostanzialmente senza regole. Si attendono ora delle correzioni in corsa, probabilmente repentine, al fine di non nuocere definitivamente a un settore che si stava (e si sta) rapidamente ricalibrando verso lidi più concreti e, magari, più convenienti per le tasche di automobilisti messi sempre di più a dura prova dalla crisi in atto e dal ridotto potere d’acquisto.

E voi che ne pensate? Avete installato la scatola nera nel veicolo? Come vi siete trovati?

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi