Mai più cattive sorprese, danni all’auto rilevati in tempo reale

danni alla carrozzeriaBuone notizie per tutti coloro i quali temono di trovarsi l’auto danneggiata e non sapere cosa è accaduto. Presto nessuna cattiva sorpresa potrebbe riguardare i proprietari più premurosi delle proprie quattro ruote. Il merito è di una nuova tecnologia, ancora in fase di affinamento, che permetterà ai veicoli di rilevare ogni urto, graffio o altro tipo di danno alla carrozzeria, avvertendo in tempo reale via cellulare il proprietario, che potrà dunque intervenire ad accertare quel che è accaduto o sta avvenendo.

Il sistema smart, denominato Intelligent Damage Detection System, si compone di una serie di sensori a ultrasuoni, installabili nei pannelli della carrozzeria, e integrabili altresì con i sensori di park distant control. Un algoritmo permette invece di riscontrare puntualmente l’entità e il tipo di danno subito, avvisando dunque il proprietario anche su quanto possa essere accaduto (ad esempio, una caduta di un ramo d’albero).

Non solo: in aggiunta a quanto sopra, il sistema integrato al GPS permetterà di individuare il momento e il luogo dell’avvenuto danneggiamento. Informazioni che possono essere molto utili ai proprietari ma – anche e soprattutto – alle compagnie assicurative, alle società di noleggio e di car sharing e, più in generale, a tutti coloro che dovranno poi gestire la fase assicurativa, e che potranno dunque accorgersi immediatamente di quanto avvenuto senza dover necessariamente attendere il momento del ritorno del veicolo.

Leggi anche: Quando fare richiesta di risarcimento diretto

Particolarmente soddisfatto dell’evoluzione di tale segmento smart è Marc Rosenmayr, manager della Hella (la società che ha sviluppato il sistema intelligente) secondo cui l’apparato sarà già disponibile entro il 2018, e potrà essere facilmente associato alla tecnologia telematica di comunicazione, di sicurezza e di diagnostica a distanza che è già fornita dalle aziende produttrici di automobili.

“Una volta ricevuto il messaggio se siete nelle vicinanze del veicolo rovinato potreste magari identificare subito l’autore” – spiega il manager di Hella. Ma questo, siamo certi, lo avrete già capito da voi…

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi