Novembre, ottimo mese per il mercato auto

FCA-Fiat-Chrysler1Quello di novembre, come da auspici, si è confermato essere un ottimo mese per il mercato auto. Tanto che nel corso dei 30 giorni recentemente andati in archivio, secondo quanto affermano le statistiche elaborate dal Ministero dei Trasporti, le immatricolazioni riscontrate sul mercato italiano sarebbero cresciute del 23,47% rispetto allo stesso mese del 2014, accomodando pertanto il dato statistico sulla non irrilevante soglia dei 134 mila veicoli registrati per la prima volta negli archivi della Motorizzazione.

Complessivamente, negli undici mesi da gennaio a novembre 2015 le immatricolazioni sono state ben 1,46 milioni di unità, in incremento del 15,48% rispetto a quanto è stato registrato sull’analogo periodo del 2014.

Leggi anche: Non solo auto, anche moto e veicoli commerciali in forte ripresa

I dati positivi per il panorama tricolore non sono finiti qui. Come ribadiscono le stesse statistiche ministeriali, infatti, anche a novembre – per l’undicesima volta consecutiva – le vendite di FCA (Fiat Chrysler Automobiles) sono state superiori a quelle complessivamente rilevate nel mercato, con un incremento del 26,1% che è quasi di 3 punti percentuali migliori a quanto rilevato come media del comparto italiano. Per quanto concerne i singoli modelli, a finire nella top ten di quelli più immatricolati sono stati la Panda, la Punto, la 500X, la Ypsilon, la 500 L e la 500. Quanto basta per essere pienamente soddisfatti di un sano presidio del territorio locale.

In aggiunta a quanto sopra, Fiat può ben celebrare il corposo balzo della Panda, in incremento del 29,35% e modello più venduto in assoluto, e ancora della famiglia 500, con 500L e 500X che si confermano le più vendute dei rispettivi segmenti. Prosegue a ritmo serrato l’espansione del brand Jeep, che rispetto al 2014 ha accresciuto le immatricolazioni del 67,15% (novembre su novembre) e che cumulativamente, nei primi 10 mesi dell’anno, ha comunque conseguito una crescita del 204,2%. Bene anche Alfa Romeo, in grado di chiudere il periodo di novembre in incremento del 17,75%.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *