Home News Calano i prezzi delle assicurazioni al sud

Calano i prezzi delle assicurazioni al sud

Calano i prezzi delle assicurazioni al sud News  Stando a quanto affermano alcune statistiche compiute all’interno del territorio del Mezzogiorno, i premi medi delle polizze di responsabilità civile auto sarebbero scesi del 9,4%, mentre il calo annuale sarebbe arrivato a toccare il 17,4%: punte di eccellenza che vengono confermate dai dati elaborati da Facile.it e Assicurzione.it nel proprio osservatorio sull’Rc auto, che ha stabilito in 586,46 euro il premio medio pagato in Italia, per poter assicurare un veicolo nel corso del mese di febbraio 2015.

Pertanto, stando a quanto ricorda l’osservatorio, la primavera dovrebbe preannunciarsi meno “torrida” del previsto. E il tutto con riferimento, soprattutto, ai guidatori del sud Italia. In Campania, ad esempio, negli ultimi sei mesi i premi sarebbero calati di oltre il 20%, mentre in Puglia assicurare oggi un’auto costa il 28,3% in meno rispetto ad un anno fa. Mica male, sostengono i consumatori, sebbene particolarmente scettici sulla reale constatazione di tali elementi numerici.

In maniera ancora più dettagliata, sottolinea l’osservatorio, i cali si sarebbero concretizzati in tutti e tre i profili tipo analizzati dai portali per la comparazione delle tariffe di responsabilità civile auto. Ad esempio, per quanto concerne il primo (40 anni, prima classe di merito), il costo medio è di 317,25 euro, il 6,4% in meno rispetto a tre mesi fa. Bene anche la situazione dei neopatentati (quattordicesima classe di merito), per cui da novembre 2014 ad oggi si sarebbe registrata una riduzione dei prezzi pari al 4,3%, per un costo medio di 1.453,63 euro.

Leggi anche: Assicurazioni, tutti i vantaggi della scatola nera

Per quanto infine concerne le garanzie accessorie, quelle più richieste sarebbero quelle relative alla copertura dei danni ordinariamente non contemplati dall’Rc auto in materia di assistenza stradale: a febbraio 2015 tale opzione è stata scelta dal 28,46%, contro il 34,44% di novembre 2014. A seguire la copertura per gli infortuni dei conducenti, scelta dal 27,99% degli utenti e, quindi, la tutela legale, scelta dal 15,32% degli assicurati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here