Google svela: entro 5 anni saranno realtà le auto senza conducente

Google svela: entro 5 anni saranno realtà le auto senza conducente News  Dopo tanti rumors, Google è uscita allo scoperto. Entro il 2020 – rivela un top manager della compagnia – le auto che si guideranno da sole diventeranno realtà. Parola di Chris Urmson, che ha garantito ai presenti alla TED Conference di Vancouver, in qualità di direttore del progetto delle Google Car, che entro i prossimi 5 anni la tecnologia sarà pronta a sbarcare sul mercato, divenendo addirittura lo standard. Tutto troppo bello per essere vero?

Urmson ha dichiarato che nel 2020 suo figlio avrà compiuto l’età sufficiente per poter effettuare l’esame di guida, ma che se le cose andranno per il verso giusto… non ne avrà bisogno. Il manager di Google è infatti convinto che entro la fine del decennio la tecnologia avrà raggiunto il giusto stadio di maturazione utile per poter garantire una congrua disponibilità commerciale alle auto che si guidano da sole, contribuendo in tal modo a migliorare la qualità della vita delle persone che ogni giorno si spostano sul traffico.

Urmson ha poi ricordato come ogni anno nel mondo 1,2 milioni di persone muoiano di incidente stradale, e come il numero equivale a “un jet che si schianta al suolo ogni giorno”, precisando come attraverso la guida senza conducente gli standard di sicurezza potrebbero essere sufficientemente incrementati dall’abbattere tale numero.

Leggi anche: Auto, dopo Google arriva Apple?

Stando alle poche notizie disponibili, la Google car sarà un’auto elettrica senza i controlli tradizionali. Grazie alla presenza di una ricchissima gamma di sensori, in grado di funzionare grazie al software fornito dalla stessa compagnia, sarà possibile lasciarsi trasportare da una parte all’altra della città in piena sicurezza. Stando a quanto noto, i test proseguono oramai da diversi mesi, e avrebbero già percorso oltre 700 miglia su strada.

Nonostante ciò, molte sembrano essere le incognite sulla possibilità che un simile veicolo possa effettivamente fare la sua comparsa nel breve-medio termine. La stessa Fbi qualche mese fa aveva espresso il timore che le auto come quelle di Google potrebbero essere utilizzate facilmente per fini illegali e criminali.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi