Vetro rotto, come proteggerlo fino alla riparazione

Vetro rotto, come proteggerlo fino alla riparazione Manutenzione  Se un finestrino della tua auto si rompe, gli elementi esterni possono entrare nel tuo abitacolo, come pioggia e neve. Rende anche più facile per un ladro rubare qualcosa dalla tua auto, o magari ottenere l’accesso utile per sottrarla.

Certo, in un mondo perfetto, si potrebbe portare l’auto in un’officina di riparazione di vetro e far riparare il vetro subito. Tuttavia, si può non avere i soldi subito per farlo o magari la tua auto potrebbe avere un vetro particolare da riparare, che deve essere ordinato o fatto su misura, il che significa che ci vuole tempo per fare la riparazione.

Ma cosa fare in questo frangente?

Rimuovere il maggior numero possibile di vetri rotti

Il primo passo per proteggere la tua auto dopo che il finestrino è stato rotto è quello di rimuovere il maggior numero possibile di vetri rotti. Indossa guanti protettivi e raccogliere eventuali frammenti di vetro di grandi dimensioni che è possibile rimuovere. Poi, usa un aspirapolvere da negozio per aspirare i pezzi in eccesso. Assicurati di inserire il tubo flessibile il più vicino possibile alla guarnizione del finestrino per rimuovere i vetri che rimangono bloccati all’interno.

Pulire l’area del sigillo della finestra e del telaio

Inumidisci un panno morbido con acqua. Poi pulisci la guarnizione della finestra e la zona del telaio. Prenditi il tempo necessario e rimuovi quanta più sporcizia e polvere possibile. Questo ti aiuterà a garantire che il nastro adesivo possa aderire all’area nella fase successiva. La polvere e la sporcizia possono impedire che il nastro adesivo si attacchi, il che può ostacolare la vostra capacità di sigillare correttamente l’area.

Sigillare il finestrino

Utilizzando del nastro adesivo trasparente da imballaggio, inizia a far scorrere delle strisce in verticale attraverso l’apertura della finestra. Inizia da un lato del finestrino, all’interno dell’auto, e posa una striscia in verticale in modo che il nastro tocchi il telaio del finestrino. Poi stendi un altro pezzo in verticale, sovrapponendo il primo pezzo. Continua così fino a quando i pezzi non si sovrappongono l’un l’altro e riesci a coprire il finestrino.

Si tratta di un procedimento che funziona meglio del cartone, in quanto fornisce una migliore tenuta, tenendo fuori l’umidità. Fai sempre questo dall’interno dell’auto, non dall’esterno, perché il nastro adesivo può causare la sbucciatura della vernice. Se non si dispone di nastro adesivo da imballaggio, è possibile utilizzare il cartone in un pizzico, ma può bagnarsi e danneggiarsi, permettendo all’umidità di penetrare all’interno dell’auto.

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi